Bag Factory Artists 'Studio

Bag Factory annuncia i vincitori del David Koloane Award 2019

Bag Factory Artists 'Studio ha annunciato Helena Uambembe, Oupa L. Sibeko e Wezile Mgibe vincitrici del David Koloane Award 2019

Il premio annuale, lanciato per onorare la vita e la carriera del in ritardo il dottor David Koloane (1938-2019), celebra quest'anno il suo decimo anniversario. Koloane, membro fondatore della Bag Factory più di 28 anni fa, era un rispettato artista, curatore e scrittore. È stato un pioniere nello sviluppo della comunità dell'arte nera in Sudafrica.

Il premio viene assegnato ad artisti appassionati, dedicati ed emergenti che hanno meno di 35 anni e non hanno una rappresentanza in galleria; si concentra su un mezzo artistico diverso ogni anno. L'edizione di quest'anno si è concentrata per la prima volta sull'arte performativa.

Helen Uambembe. Tutte le immagini per gentile concessione di Bag Factory Artists 'StudioHelena Uambembe. Tutte le immagini per gentile concessione di Bag Factory Artists 'Studio.

Il lavoro di Helena Uambembe è principalmente basato sulla performance e sulla ricerca. La sua eredità angolana e le esperienze di suo padre come soldato nel 32 Battaglione - un'unità militare della Forza di difesa sudafricana composta da uomini angolani neri - sono temi ricorrenti. Uambembe ritiene che la performance le abbia permesso di catturare emozioni individuali e collettive. Le sue installazioni intrecciano simboli collegati e materiale d'archivio, usando incisioni, fotografie e video per esplorare narrazioni che circondano il Battaglione.

Oupa L. SibekoOupa L. Sibeko

Oupa L. Sibeko è un artista e studioso interdisciplinare il cui lavoro, che è dialogico e facilita la riflessività critica, tratta la materia e la politica del corpo come un sito di conoscenza contestata. La sua pratica si sposta tra contesti teatrali, di galleria, accademici e pubblici; Sibeko esegue il suo lavoro in forma di solista e di ensemble, estendendosi a residenze, lavoro di comunità, ricerca e partecipazione al festival. Le sue esibizioni sono spesso profondamente personali, poiché mettono in atto la sua spiritualità, il suo corpo e la sua cultura.

Oupa L. SibekoWezile Mgibe

"Amore nero" e "guarigione" sono due concetti indispensabili per la pratica artistica di Wezile Mgibe; sottolinea il proprio corpo nero nel suo lavoro e considera la sua capacità di essere amato e di offrire amore, che per lui è parte integrante del processo di guarigione interna. Il suo lavoro affronta pregiudizi e fautori contro la disuguaglianza sociale e crea una piattaforma per l'autoriflessione critica all'interno di spazi inospitali. Le esibizioni pubbliche e site specific di Mgibe interrogano le dinamiche del sito, del luogo e della cultura.

Candice Allison, il direttore della Bag Factory, ha dichiarato: “L'influenza [di David Koloane] sui giovani artisti e sulle menti creative è incommensurabile. Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Helena, Oupa e Wezile nella sempre crescente comunità di Bag Factory e non vediamo l'ora di vedere la loro crescita e il loro sviluppo come artisti professionisti sotto la guida di un gruppo di mentori così stimato. "

Uambembe, Sibeko e Mgibe trascorreranno due mesi in residenza presso la Bag Factory, vicino a Fordsburg e Newtown a Johannesburg, dove artisti mentore - Zen Marie, Bettina Malcomess, Lady Skollie, Tracey Rose e Donna Kukama - condivideranno la loro esperienza.

Al termine della residenza, i tre artisti avranno l'opportunità di presentare i loro lavori alla prestigiosa fiera FNB Art Joburg al Sandton Convention Center dal 13 al 15 settembre.

Storm Simpson