La rivista ARTsouthAFRICA è orgogliosa di annunciare il suo tredicesimo anno di pubblicazione e una nuova immagine audace

La parola d'ordine nei media globali e il continente sul radar di ogni investitore e leader aziendale, l'Africa è ricca di opportunità e possibilità. ARTsouthAFRICA è stato a lungo frustrato dalla lentezza della trasformazione nel panorama dell'arte africana contemporanea, un generico raggruppamento del termine "Arte africana" che certamente contribuisce alla situazione.


ARTsouthAFRICAè il nuovo look


Con questo in mente, abbiamo preso la decisione di rinominare la rivista e, in linea con la nostra visione a lungo termine, collaborare e facilitare la trasformazione dal basso. Questa pubblicazione è la nostra piattaforma attraverso la quale invitiamo la partecipazione, incoraggiamo la conversazione e il discorso e promuoviamo la comprensione e la tolleranza culturale. Il nostro approccio è di collaborazione, per includere voci dall'interno e dall'esterno del continente africano. Sappiamo che la nostra nuova direzione potrebbe incontrare qualche resistenza, ma speriamo che questi punti di critica e dibattito affrontino questioni importanti che ci aiutano a mettere in mostra l'arte contemporanea dall'Africa.

Sappiamo che la trasformazione attraverso la condivisione e lo sviluppo delle competenze, l'istruzione e l'empowerment e una forte attenzione all'indigenizzazione contribuiranno a creare pari opportunità per tutti. Invitando gli editori ospiti a condividere le loro opinioni e pubblicando interviste e conversazioni con professionisti dell'arte affermati ed emergenti di tutta l'Africa, intendiamo presentare contenuti pertinenti e intelligenti, pur rimanendo accessibili, coinvolgenti e costruttivi.

In questo (il nostro tredicesimo volume), il "problema dell'intervista", ci impegniamo in una conversazione con un numero di artisti, curatori, scrittori e organizzazioni accuratamente selezionati che sappiamo essere veramente impegnati nella trasformazione, nel cambiare le percezioni sulla pratica dell'arte africana contemporanea e promuovere l'integrazione di comunità che altrimenti non sarebbero esposte alla ricchezza di talenti del continente e ai modi in cui l'arte può cambiare la vita. Ringraziamo chi ha collaborato con noi e ha prestato la propria voce a questo importante discorso.

Vorremmo anche ringraziare i nostri precedenti editori; Sophie Perryer, Sean O'Toole, Bronwyn Law-Viljoen e Ashraf Jamal per averci portato a questo punto. Ashraf, in particolare, ha condiviso la nostra visione di collaborazione e insieme abbiamo co-prodotto il libro, 100 BUONE IDEE - Celebrare 20 anni di democrazia. Riconosciuto come progetto ufficiale per Cape Town World Design Capital 2014, il libro mette in mostra e celebra persone, organizzazioni e innovazioni che creano cambiamenti e trasformazioni positive in Sudafrica.

Le soluzioni dell'Africa sono nella sua gente, e noi in ARTsouthAFRICA sono orgogliosi di dire che questa rivista è stata pubblicata e fondata nel continente.
Unisciti a noi per celebrare il nostro 13 ° anno di contenuti nostrani.