Prima fiera d'arte internazionale interamente curata in Africa nel continente

ARTE AFRICA la rivista è lieta di annunciare questo entusiasmante evento, che sicuramente darà un notevole contributo allo sviluppo dell'arte contemporanea dall'Africa e dalla diaspora. Come nota introduttiva, siamo entusiasti di annunciare la nostra illustre formazione di curatori internazionali per questo evento inaugurale, che si svolgerà tra il 24 febbraio - 5 marzo 2017 al V&A Waterfront di Città del Capo.
CURATORI FB AAF 1

SALIMATA DIOP:

SENEGAL / FRANCIA

GIOVANE COSE LUMINOSE DEL CURATORE

Curatore AAF 2

Siamo lieti di annunciare che la curatrice e scrittrice Salimata Diop ha aderito al programma BRIGHT YOUNG THINGS e sarà la curatrice del nostro premio per la mostra e la residenza. Salimata è la direttrice artistica dell'edizione internazionale di grande successo della fiera internazionale d'arte Akaa (Conosciuto anche come Africa) a Parigi, 2016.

Salimata ha diretto la Programmazione culturale all'Africa Centre, Regno Unito (2014-15) e ha curato numerose mostre personali e collettive in Senegal, Francia e Regno Unito, tra cui: 'RETREAT IN DELUSION: dipinti fotografici di Christine Muraton' presso 'Comptoirs du Fleuve' (Biennale di Dakar: 2016); 'XEET' alla galleria 50Golborne; e '53 Echoes of Zaire 'a Sulger-Buel Lovell galleria (Londra, 2015). Ha scritto e curato cataloghi di mostre, tra cui un libro sull'artista Soly Cissé per la grande mostra "UNIVERS / UNIVERSE", che ha anche curato nell'ambito della Biennale di Dakar, 2014.

Nel 2012, ha lavorato come Art Advisor nella serie di documentari Maestri africani, diretto da Andy Mundy-Castle e prodotto da Il canale Africa UK. Maestri africani ha visitato studi in Senegal, gallerie a New York, residenze artistiche in Nigeria, case d'aste a Londra e ha rivelato la vibrante scena artistica che emerge attraverso interviste approfondite con artisti di fama mondiale e attori chiave nel mondo dell'arte, tra cui El Anatsui; Yinka Shonibare; Mary Sibande; André Magnin (commerciante d'arte francese) e Bisi Silva (curatore presso il Center for Contemporary Art di Lagos).

UCHE OKPA-IROHA:

NIGERIA

FOTOGRAFIA DEL CURATORE E SUPPORTI BASATI SU LENTI

Curatore AAF 3

Uche Okpa-Iroha vive e lavora a Lagos, in Nigeria, come fotografo. Ex residente e alunno della Rijksakademie van Beeldende Kunsten (2011-12), è membro fondatore del collettivo fotografico Blackbox con sede in Nigeria, l'Invisible Borders Trans-African Project (2009), nonché fondatore / direttore del Nlele Institute (TNI) e Lagos OPEN RANGE. Educatrice appassionata, Uche ha svolto un ruolo chiave nel creare consapevolezza e impegno con la fotografia e i media basati su obiettivi in ​​Nigeria. È anche co-fondatore della notte di proiezioni di fotografia e video arte - FOTOPARTY Lagos - ed è curatore della Galleria GT Bank ART 635.

Come fotografo, Uche è l'unico artista ad aver vinto il Seydou Keïta Award per la fotografia due volte; primo nel 2009 per il suo progetto Sotto Bridge Life all'ottavo incontro di Bamako, e poi sei anni dopo al decimo incontro di Bamako per Il ragazzo della piantagione (2015). Nel 2015, Uche ha mostrato il suo lavoro alla 56a Biennale di Venezia, "All The World Futures" (Invisible Borders Group Exhibition); "Sights and Sounds: Nigeria" presso il Jewish Museum di New York; Finissage Videonale. 15 a Lagos; e "Changing City - Shifting Spaces" al Kunstmuseum, Bonn, Germania.

GIOCO PIERRE-CHRISTOPHE:

CAMERUN / FRANCIA / REGNO UNITO

SALOTTO VIP DEL CURATORE E HUB SOCIALE / ARTISTA INVITATO

Curatore AAF 1

Il designer, artista e imprenditore culturale Polymath Pierre-Christophe Gam esplora l'eredità delle idee pre e post coloniali sviluppate da pensatori panafricani. È interessato a valutare come gli attuali cambiamenti sociali e politici in Africa e la diaspora negoziano con il passato patrimonio intellettuale e visivo.

Usando il cibo, la fotografia, i collage, la scenografia, il disegno e la manipolazione digitale, crea composizioni ambigue ma avvincenti, in cui profondi riferimenti culturali vengono confusi e giustapposti in un ricco e intricato arazzo. Al di là della seduzione visiva del suo lavoro, Pierre-Christophe mette in discussione la creazione di potere e influenza.

Gam si è formato come architetto d'interni all'École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi e al Central St. Martins di Londra. Nella sua carriera professionale, si è specializzato nella direzione artistica per la direzionemarchi di lusso contemporanei ed è il fondatore di Afro-Polis, una piattaforma culturale che mira a creare un'esplorazione multidimensionale e una scoperta critica del DNA culturale dell'Africa.

Pierre-Christophe è stato il curatore del Vitra Campus Summer party 2016 e faceva parte del comitato consultivo dell'acclamata mostra itinerante "Making Africa: A Continent of Contemporary Design". Nel corso della sua carriera ha esposto al Kunsthal Rotterdam (Rotterdam, 2016); Unseen Festival & Photo Fair (Amsterdam, 2016); Centro di cultura contemporanea di Barcellona (Barcellona, ​​2016); Vitra Design Museum (Weil am Reim, 2015); Museo Guggenheim (Bilbao, 2015); 50Golborne (Londra, 2015); e Lagos Photo Festival (Lagos, 2014).

Siamo lieti di annunciare che Pierre-Christophe Gam curerà i nostri spazi VIP Lounge e Social Hub. Progettati a scopo di scambio, questi spazi incoraggeranno un ambiente rilassato e coinvolgente per artisti, galleristi, collezionisti e leader di pensiero per socializzare e interagire. Pierre-Christophe presenterà anche per la prima volta il suo ultimo lavoro all'ARTE DELL'AFRICA come mostra personale.

THEMBINKOSI GONIWE E RUZY RUSIKE

SUD AFRICA

Dialogo Mentor-Mentee per la cura di "South Africa: Contemporary Art Now" all'ARTE AFRICA FIERA, 2017.

Curatore AAF 5

Nell'ambito della visione di ART AFRICA FAIR di sviluppare le arti contemporanee attraverso l'empowerment, Thembinkosi Goniwe farà da mentore a Ruzy Rusike nella cura di 'South Africa: Contemporary Art Now' alla ART AFRICA FAIR, 2017.

Thembinkosi è un artista e storico dell'arte e attualmente ricercatore in visita presso la Wits School of Arts. Prima di questo Thembinkosi ha tenuto lezioni di belle arti e storia dell'arte all'Università di Cape Town; l'Università del Witwatersrand; l'Università di Fort Hare; e la Vaal University of Technology. Ha contribuito con saggi in varie pubblicazioni e mostre curate in Sudafrica, negli Stati Uniti d'America, a Venezia e in Scozia.

Alcune delle mostre curate da Thembinkosi includono "Verso incroci: trattative di soggetti, oggetti e contesti" (Unisa Art Gallery and Museum Africa: 2015); "Dialogues with Masters: Visual Perspectives on the Two Decade of Democracy" (FNB JoburgArtFair: 2014); 'Where Do I End You You Begin' (Centro città, Edinburgh Arts Festival: 2014); 'Impressions of Rorke's Drift: The Jumuna Collection' (Durban Art Gallery: 2013; Museum Africa in Johannesburg: 2014; Grahamstown National Arts Festival: 2014; e Iziko South African National Gallery: 2014); "Desire: Ideal Narratives in Contemporary South African Art" (54. Biennale di Venezia: 2011); 'SPace: Currencies in Contemporary African Art', (Museum Africa, Johannesburg: 2010); e "Koma + Ulwaluko: Politics and Poetics of Making Manhood" (Polokwane Art Museum: 2010).

Ruzy Rusike è un'artista e aspirante curatrice, che si è laureata in Belle Arti presso l'Università di Witwatersrand e sta completando gli onori in Curatela presso la Michaelis School of Fine Art. Rusike è attualmente stagista presso la Galleria MOMO, avendo anche fatto internato per l'artista afroamericana Ayana V. Jackson e per l'iniziativa con sede a Johannesburg Assemblage. Ruzy lavora anche come Responsabile delle comunicazioni per The Southern African Foundation For Contemporary Art (SAFFCA), che è una società senza scopo di lucro.

Come giovane curatore, Ruzy ha lavorato con Thembinkosi come ricercatore curatore e coordinatore della mostra per la mostra itinerante "Towards Intersections: Negoziare soggetti, oggetti e contesti" ospitata presso la Galleria d'arte UNISA, Pretoria; Museum Africa, Newtown, Johannesburg; e il Gordon Institute Of Business Science, Hyde Park, Johannesburg. Oltre a curare la propria mostra presso "The Point of Order" (Braamfontein, Johannesburg) dal titolo "Introspezione ... dove sei?" Ruzy ha anche curato "The Creative Exchange: Coalition" (Wits School of Arts: 2014), "WITS REVISITED: Race, Representation and Memory", (Wits University: 2014) e "The Creative Exchange: Condensed Form" (Wits School of Arts : 2013).

Unisciti a noi il prossimo anno a Città del Capo mentre celebriamo questo evento innovativo nella Jubilee Hall, Watershed, V & A Waterfront, Città del Capo dal 24 febbraio al 5 marzo 2017.