Alexia Vogel Studio

Acquisizione artistica: Alexia Vogel

Le persone si relazionano maggiormente attraverso le piattaforme dei social media nella nostra società progressivamente tecnologica. Noi di ARTE AFRICA stanno estendendo un invito agli artisti della diaspora africana a utilizzare il nostro account Instagram come piattaforma per darci il loro punto di vista di artisti, mostrare il loro lavoro, il processo di creazione artistica, gli studi e le mostre in corso.

Siamo orgogliosi di presentare la nostra seconda artista, Alexia Vogel, che ha assunto il nostro account Instagram dal 3 al 7 luglio 2017. Si è laureata alla Michaelis School of Fine Arts e ha tenuto numerose mostre personali e collettive.

Alexia Vogel di fronte In viaggio. 2017. Fotografia di Vanessa Cowling. Immagine gentilmente concessa da Alexia Vogel.

ARTE AFRICA: La natura sembra svolgere un ruolo di primo piano nel tuo lavoro, in particolare l'elemento dell'acqua. Potresti per favore ampliare ciò che ti ha spinto ad adottare questo approccio?

Alexia Vogel: Come accennato nella mia acquisizione su Instagram, mi affido alla fluidità della vernice e al modo in cui cade, filtra e macchia la tela per dirigere l'inizio del dipinto. È la qualità effettiva della vernice "turpsia" che finisce per riunirsi in modi interessanti e si traduce in una rappresentazione più figurativa dell'acqua.

Raramente lavoro direttamente dalle immagini di origine. Lavoro molto sulla mia immaginazione e penso che siano i ricordi onirici di luoghi in cui sono stato, o visto in fotografie, che per prima cosa hanno acceso il mio amore per la rappresentazione di paesaggi e natura.

Essendo un artista con sede a Città del Capo, in che modo l'ambiente locale e la tua educazione alla Michaelis hanno influenzato il tuo stile e la decisione finale nel creare l'arte specifica che fai?

Ho iniziato a usare molta trementina a Michaelis, dove siamo stati incoraggiati a "scioglierci" e alcuni di noi lo hanno fatto assottigliando la nostra vernice in una forma liquida. L'enfasi è stata posta anche sul mark-making, e penso che sia rimasto davvero impressionato, permettendomi di concentrarmi maggiormente sul processo e meno sull'argomento.

L'ambiente locale è stato per lo più solo un grande incoraggiamento. La pittura è davvero fiorente a Cape Town e ci sono così tanti artisti di talento che usano il mezzo. È sempre stimolante vedere i diversi approcci alla pittura, e penso che sia importante continuare a guardare l'arte nel nostro contesto locale.

Tra la grande varietà di mezzi disponibili nella sfera artistica, perché le vernici a base di olio sono diventate il tuo strumento preferito tra tante altre forme d'arte moderna?

La pittura ad olio è proprio così gnam! Adoro ciò che fa con la trementina come glassa, il suo colore intenso e la capacità del pigmento di separarsi dall'olio. Mi permette anche di rimuovere molta vernice dalla superficie per esporre la tela sottostante, usando turps come strumento per la cancellazione. Non sarei in grado di raggiungere questo obiettivo con altri media.

Il tuo lavoro ha ottenuto un ampio riconoscimento in tutto il Sudafrica e nel 2016 un'esposizione internazionale di "Lassù'ha avuto luogo in Australia. Quando hai iniziato a scoprire la tua passione per l'arte e inoltre quando hai deciso di perseguirla?

Durante la scuola sono sempre stato il più appassionato dei miei progetti artistici, ma è stato solo al terzo anno alla Michaelis che ho deciso di perseguire la carriera di artista. Non è mai stata un'opzione nella mia mente prima, anche se ho adorato dipingere e realizzare cose. Penso che sia stata la combinazione di bravi professori, stimolanti compagni di studio e un grado duro ma piacevole a guidare la mia ricerca.

Crescendo nell'era di Internet ed essendo un artista relativamente giovane, quali sono i tuoi pensieri sui social media e le applicazioni come Instagram e Facebook che svolgono un ruolo così importante nella promozione dell'arte contemporanea?

Penso che abbia completamente cambiato il modo in cui l'arte e l'artista sono visti. Ha dato molto più potere e controllo all'artista, permettendo loro di condividere informazioni sui loro processi e sulla loro vita, rendendoli più accessibili e umani.

I social media ci danno molto più accesso ad altre opere d'arte, artisti e gallerie ora. Abbiamo la possibilità di scoprire e interagire con artisti di tutto il mondo e penso che sia davvero eccitante.

Puoi visualizzare l'Art Africa Takeover qui e supporta gli artisti Instagram qui.