Art Dubai annuncia il programma modificato 2020

Il nuovo programma si concentra su un pubblico digitale

Data la situazione globale in evoluzione e le linee guida ufficiali aggiornate sulle riunioni pubbliche, il programma riconfigurato di Art Dubai non incorporerà più eventi, concentrandosi invece sui contenuti digitali lanciati nella settimana del 23 marzo 2020 e sviluppandosi nel tempo.

I componenti digitali che verranno lanciati la prossima settimana includono il Catalogo online 2020, un Trasmissione in diretta del Global Art Forum e del Programma di prestazioni online a cura di Marina Fokidis.

Nelle prossime settimane, una nuova serie di "Planetary Feeds" raccoglierà interviste, approfondimenti, impressioni personali e altri contenuti di collaboratori di tutto il mondo.

Catalogo online

Tramite il catalogo online 2020 di Art Dubai potrai vedere più di 500 opere di artisti rappresentati delle gallerie partecipanti ad Art Dubai, che ti permetteranno di sfogliare le opere, filtrare le selezioni attraverso una serie di criteri, nonché di effettuare richieste di acquisto direttamente con le gallerie. Saranno esposte opere dei partecipanti di Art Dubai delle sezioni della galleria Contemporary, Modern, Bawwaba e Residents.

Il catalogo online sarà lanciato il 24 marzo.

Global Art Forum 14: "Racconti?" Speciale Newshour.

Alle 18:00 UAE TIME (14: 00GMT) 25 MARZO 2020, il Global Art Forum trasmetterà in diretta un "Speciale Newshour"Dedicato alle storie e alle narrazioni che modellano l'attuale ricaduta del coronavirus. Poiché la vita normale viene messa in pausa in gran parte del mondo e il futuro immediato viene cancellato, il nostro presente condiviso sembra strano e precario. In questo momento, viviamo per raccontarci storie. Ospitato dal commissario del Global Art Forum, Shumon Basar, questo speciale di Newshour includerà presenze da ospiti con base a Dubai, tra cui il co-vincitore del Turner Prize Lawrence Abu Hamdan, Direttore creativo del Museo del futuro Brendan McGetrick, Curatore delle mostre presso Art Jameel Rahul Gudipudi; conversazioni telefoniche con artisti Simon Denny e Jenna Sutela, curatore Marina Fokidis, Futurista capo e capo degli affari globali della Dubai Future Foundation Dottor Noah Raford; e nuovi contenuti video di artisti Ana Maria Nicolaescu e Nabla Yahya.

Inoltre, nelle prossime settimane, interviste, approfondimenti e impressioni personali saranno raccolte dagli ex-alunni del Global Art Forum di romanzieri, registi, filosofi, tecnici, musicisti, storici, artisti e curatori in un "Alimentazione planetaria“. Poiché l'attuale crisi si sta verificando a una velocità e una scala che si estendono in tutto il mondo, ogni singola voce fa anche parte di questa storia imprevedibile e universale.

Guarigione online, a cura di Marina Fokidis

Il programma di performance di Art Dubai 2020, a cura di Marina Fokidis, guarda Guarigione, ed è stato riconfigurato dal suo ambito ampliato originale a uno spazio di restauro online di contributi performativi dell'artista. In questi tempi straordinari, con l'essere online la finestra dell'umanità sul mondo, l'importanza della Guarigione viene affrontata come una forma d'arte - un atto di unione, di pensiero, di sensibilizzazione e di ripristino poetico di esperienze, processi e memorie, oltre a confini, nazioni, asimmetrie di potere e qualsiasi altra convenzione "temporale".

Artisti selezionati Bahar Noorizadeh (Iran) Angelo Plessas (Grecia), Tabita Rezaire (Guyana francese), Tiago Sant'Ana (Brasile) e Imaad Majeed (Sri Lanka) sono stati invitati a coinvolgere i loro corpi e le loro menti, nonché diverse comunità e spettatori nella ripensamento della società. Con letture attuali e in costante evoluzione di ciò che la guarigione significa tanto più rilevante, il programma mira a far nascere relazioni inaspettate tra conoscenze diverse ed eterogenee e stabilire uno spazio medicinale per l'esistenza della nostra terapia collettiva.