Lawrence Abu Hamdan Saydnaya (ray traces), 2017 (dettaglio) © Lawrence Abu Hamdan, cortesia Maureen Paley, Londra

Art Dubai annuncia la line-up della galleria e la nuova sezione della galleria

Art Dubai annuncia la line-up della galleria 2018 e il lancio della nuova sezione della galleria nella sua edizione più grande e internazionale fino ad oggi

Art Dubai Contemporary 2017. Soluzioni fotografiche di cortesia.Art Dubai Contemporary 2017. Soluzioni fotografiche di cortesia.

Arte Dubai ha annunciato oggi la line-up della galleria per la sua edizione 2018, nonché il lancio di una nuova sezione intitolata Residenti, che debutterà in fiera il prossimo anno.

Organizzato con il patrocinio di HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Righello di Dubai, e in collaborazione con The Abraaj Group, Art Dubai 2018 presenterà un record di 103 gallerie da 47 paesi, rendendo la prossima edizione la fiera più grande e diversificata a livello globale fino ad oggi. Oltre a 78 gallerie di ritorno, la fiera accoglierà 25 espositori per la prima volta da tutto il mondo.

Confermando la sua identità unica come luogo di scoperta e punto di incontro per l'arte da centri affermati del mondo dell'arte internazionale e scene emergenti, Arte DubaiLa sezione Contemporary conterrà 78 gallerie di 42 paesi nel 2018, tra cui la prima volta partecipazioni da Islanda, Etiopia e Kazakistan.

L'edizione 2018 della fiera vedrà anche il lancio di Residenti, un programma di residenza di 4-8 settimane unico per artisti internazionali, invitato negli Emirati Arabi Uniti per immergersi nella scena artistica locale, per creare un corpo di lavoro che fonde la loro distinta pratica artistica con l'ambiente circostante. Le opere finali saranno esposte nella nuova sezione della fiera, presentata dalle rispettive gallerie degli artisti.

Pablo del Val, direttore artistico di Art Dubai, ha commentato"Con ogni edizione, Art Dubai si afferma come la fiera d'arte più internazionale del mondo e la diversità che arriva attraverso le gallerie partecipanti da 47 paesi ne è la testimonianza. Per la nostra edizione 2018, lanceremo Residents, una piattaforma pionieristica e unica che riunisce diverse energie, sinergie, aree geografiche e pratiche artistiche, che di solito non si vedono insieme in un unico posto."

Celebrando la sua quinta edizione nel 2018, la sezione moderna di Art Dubai rimane l'unica piattaforma commerciale al mondo per mostrare opere di qualità museale di artisti provenienti da Medio Oriente, Africa e Asia meridionale.

Arte Dubaiha commentato il regista Myrna Ayad"È molto eccitante per noi assistere al crescente apprezzamento dei maestri moderni della regione e siamo lieti di essere l'unica piattaforma al mondo a mostrare questi pezzi di qualità museale nella nostra sezione moderna più grande di sempre, che è stata la più edizione sottoscritta fino ad oggi. Servendo come piattaforma educativa e quadro teorico per le opere esposte, Art Dubai Modern sarà accompagnato dal nostro secondo simposio moderno annuale alla fiera di quest'anno."

Art Dubai è sponsorizzato da Julius Baer, ​​Meraas e Piaget. La fiera è 12th l'edizione si svolgerà dal 21 al 24 marzo 2018 nella sua casa Madinat Jumeirah.

CONTEMPORANEO

Distribuito su due sale della galleria, Art Dubai Contemporary 2018 includerà 31 gallerie nella sua sezione Solo - una sezione incentrata su presentazioni di solisti e due artisti - e 47 gallerie in Collective, che è dedicata a mostre multi-artista, con entrambe le sezioni mescolate attraverso le due sale contemporanee.

Il 2018 vedrà un significativo contingente di gallerie di ritorno dall'Europa e dal Nord America, incluso Galleria Marianne Boesky (New York, Aspen), Galerie Daniel Templon (Parigi, Bruxelles), Galerie Krinzinger (Vienna), Victoria Miro (Londra, Venezia), Gallería Continua (San Gimignano, Pechino, Les Moulins, La Habana) e Galleria Franco Noero (Torino), che esporrà insieme ai partecipanti per la prima volta Galería Elba Benítez (Madrid), Galleria i8 (Reykjavík) e Galerie Mitterrand (Parigi), tra gli altri.

La forte rappresentanza di gallerie provenienti da Medio Oriente, Nord Africa e Asia meridionale, testimonia il ruolo di Art Dubai come forza trainante nello sviluppo della scena artistica della regione più ampia e del suo mercato. La gamma diversificata da tutto il Medio Oriente e Nord Africa include Galleria Sfeir-Semler (Beirut, Amburgo), Galleria Athr (Jeddah), Galerist (Istanbul), Galleria Selma Feriani (Tunisi, Londra), Galleria di gesso (Cairo), Galleria vocale (Marrakech), Galleria Agiale (Beirut) e Galerie Tanit (Beirut, Monaco), che esporrà a fianco Sperimentatore (Calcutta) e Galleria della tela (Karachi) dall'Asia meridionale.

L'arte africana sarà protagonista del 12th edizione in entrambe le sale della galleria e la sezione Residenti, Art Dubai sarà il benvenuto Galleria 1957 (Accra), Addis Fine Art (Addis Abeba, Londra), tafetá, (Londra) e Officine dell'Immagine (Milano), tra gli altri.

Inoltre, la fiera continua a detenere una presenza unica di gallerie dell'America Latina come Galleria Piero Atchugarry (Pueblo Garzón), Revolver Galeria (Lima, Buenos Aires), Galeria Vermelho (San Paolo) e Henrique Faria Fine Art (Buenos Aires, New York).

Visualizza l'elenco completo delle gallerie partecipanti per Art Dubai Contemporary 2018 qui.

Gli elementi visivi ad alta risoluzione per Art Dubai Contemporary 2018 sono disponibili per il download qui.

MODERN

Indicatore del suo continuo successo, Art Dubai Modern 2018 presenterà un numero record di 16 gallerie che espongono artisti provenienti da 14 paesi. Per la prima volta, Art Dubai Modern offrirà l'opportunità di vedere gallerie che presentano mostre collettive strettamente curate, oltre a mostre personali e per due artisti.

Le gallerie partecipanti presenteranno rinomati modernisti del Medio Oriente come Gebran Tarazi (1944-2010), rappresentato dalla Agial Art Gallery (Beirut), prolifico artista egizio del dopoguerra Abdel Hadi El Gazzar (1925-1966), in mostra alla Karim Francis Gallery (Il Cairo), nonché opere dell'artista iraniano-americano Manoucher Yektai (1922), mostrato da Aria Gallery (Teheran). La galleria partecipante per la prima volta alla Mark Hachem Gallery (Parigi, Beirut, New York) presenterà opere di artisti libanesi Alfred Basbous (1924-2006) e Helen Khal (1923-2009), insieme a egiziano Hamed Abdalla (1917-1985).

I pezzi dei principali modernisti dell'Asia meridionale saranno esposti dalla Grosvenor Gallery (Londra), dal DAG Modern (Nuova Delhi, Mumbai, New York) e dal nuovo arrivato Sanchit Art Gallery (Nuova Delhi), che presenteranno tutti mostre collettive di opere di maestri provenienti da India e Pakistan, tra questi MF Husain (1915-2011) Zahoor ul Akhlaq (1941-1999) Anwar Jalal Shemza (1928-1985) Ganesh Pyne (1937-2013) e GR Santosh (1929-1997), tra gli altri famosi modernisti del Sud Asia.

Perve Galeria (Lisbona) presenterà opere dell'artista capoverdiano Manuel Figueira (1938) e artisti mozambicani Ernesto Shikhani (1934-2010) e Reinata Sadimba (nato nel 1945), tra gli altri. Altrove dal continente africano, la nuova arrivata Ubuntu Gallery (Il Cairo) presenta una mostra collettiva di opere di famosi modernisti egiziani tra cui Gazbia Sirry (1925) Tahia Halim (1919-2003) e Mohammed Naghi (1888-1956), tra gli altri. Le gallerie tunisine Le Violon Bleu (Tunisi) ed Elmarsa (Tunisi, Dubai), mostreranno mostre personali per Ali Bellagha (1924-2006) e Mahjoub Ben Bella (n. 1946) rispettivamente.

Visualizza l'elenco completo delle gallerie partecipanti per Art Dubai Modern 2018 qui.

Gli elementi visivi ad alta risoluzione per Art Dubai Modern 2018 sono disponibili per il download qui.

RESIDENTI

Residents 2018 presenterà un'intima selezione di 9 presentazioni di gallerie personali di artisti di tutto il mondo che lavorano su tutti i media. Le gallerie di questa sezione saranno presentate in una mostra speciale tra le due sale della galleria contemporanea.

Il programma mira a supportare gli artisti fornendo una piattaforma per sviluppare la loro pratica e creare nuovi lavori ispirati e influenzati dal loro soggiorno negli Emirati Arabi Uniti. Incorniciati in un contesto geografico e culturale unico, i residenti hanno inoltre l'obiettivo di facilitare lo scambio e il dialogo tra artisti, comunità locali e il più ampio panorama culturale.

Durante la residenza, gli artisti avranno l'opportunità di interagire con la comunità locale, lavorare in collaborazione tra loro, partecipare a colloqui e condurre studi aperti. Ulteriori dettagli in merito saranno presto annunciati.

I residenti presenteranno una serie di artisti diversi tra cui artista ghanese-tedesco Zohra Opoku (Mariane Ibrahim Gallery, Seattle), artista lituana Kristina Alisauskaite (The Rooster Gallery, Vilnius), artista indonesiano Labadiou Piko (Orbital Dago, Bandung) e artista turco Jennifer Ipekel (Öktem & Aykut, Istanbul), tra gli altri.

Visualizza l'elenco completo degli artisti partecipanti ad Art Dubai Residents 2018 qui.

I video ad alta risoluzione per Art Dubai Residents 2018 sono disponibili per il download qui.

MEDIA CONTACT

Nicole Kanne

Arte Dubai

nicole@artdubai.ae

IMMAGINE IN EVIDENZA: Lawrence Abu Hamdan, Saydnaya (ray traces), 2017. © Lawrence Abu Hamdan. Per gentile concessione di Maureen Paley, Londra.

Maggiori informazioni sul vincitore del premio Abraaj Group e sull'artista selezionato che parteciperanno a una mostra ad Art Dubai 2018 qui.