AA IFAS 2

ART AFRICA collabora con l'Istituto francese del Sudafrica (IFAS) / ART AFRICA devient partenaire de l'Institut français d'Afrique du sud (IFAS)

ARTE AFRICA la rivista è orgogliosa di annunciare la nostra recente collaborazione con Istituto francese del Sud Africa (IFAS) per produrre traduzioni francesi di ARTE AFRICA stampa articoli di pubblicazione. Attraverso questa traduzione, la partnership con IFAS promuove una delle ARTE AFRICAGli obiettivi principali che è quello di produrre contenuti con un focus più ampio che coprono la produzione artistica in Africa e la diaspora al fine di essere più inclusivi, oltre a rendere questi contenuti più accessibili a persone che non parlano inglese. Sedici paesi africani elencano il francese come lingua co-ufficiale, seguendo da vicino l'inglese come una delle lingue più parlate nel continente e all'estero.

AA IFAS 2
IFAS mira a promuovere le relazioni culturali e intellettuali tra Francia e Sud Africa. Come propagatori della lingua francese e della cultura francofona, lavorano a stretto contatto con la rete di Alleanze Françaises in Sud Africa. Il loro sostegno alle pratiche artistiche in Sud Africa e lo scambio di idee tra le comunità è in linea con gli obiettivi di ARTE AFRICA magazine.
AA 14.3 COPERCHIO ESTERNO
Per la nostra prima collaborazione, abbiamo selezionato tre articoli del numero di marzo 2016 da tradurre in francese. Il numero di marzo, "Looking Further North", si concentra in particolare sull'arte e sulla produzione culturale del Nord Africa e del Medio Oriente, una regione immensa e spesso fraintesa. I seguenti articoli sono stati tradotti per i nostri lettori francofoni:
- "La grande frattura'('La grande linea di separazione') di Jihan El-Tahri è il pezzo di posizionamento di apertura del numero di marzo che dà il tono ai temi sollevati nel corso. Lo scrittore, regista e produttore egiziano si confronta con la domanda "In che modo la frattura tra il Nord e il Sud del continente è diventata così ancorata alla nostra coscienza collettiva?"
- L'articolo del giornalista Layli Foroudi intitolato "Art as Resistance" ("L'Art comme résistance') si concentra sugli effetti oscuri delle dittature e dell'estremismo islamico in paesi come il Mali, la Tunisia, l'Iran e la Francia attraverso il prisma di pratiche artistiche usate specificamente come atti di sfida. Questo ampio articolo mostra gli spiriti irrefrenabili dei sopravvissuti quotidiani di orrendi atti di terrorismo e crudeltà istituzionale.
- "Beauté Congo: cosa c'è in TV stasera?" ('Beauté Congo: Qu'y at-il à la télé ce soir?') è una rassegna della mostra' Beauté Congo - 1926-2015 - Congo Kitoko 'tenutasi alla Fondation pour l'arte contemporanea di Parigi dall'11 luglio 2015 al 10 gennaio 2016. La scrittrice, analista culturale e specialista in aste Olivia Anani le offre esperienza di questa ampia retrospettiva sull'arte congolese.
Con l'aiuto di IFAS, saremo in grado di tradurre tre articoli per trimestre in concomitanza con l'uscita di ciascuno dei numeri del 2016 di ARTE AFRICA. Le versioni inglesi degli articoli saranno pubblicate nelle copie fisiche delle riviste, insieme a ingegnosi codici QR che indirizzeranno i lettori alle versioni francesi pubblicate sul ARTE AFRICA di LPI.
ART AFRICA devient partenaire de l'Institut français d'Afrique du sud (IFAS)
ARTE AFRICA a la plaisir d'annoncer son nouveau partenariat récent avec l 'Institut Français d'Afrique du Sud (IFAS), qui traduira la rivista e le feste figlio contenuta contro il francese. Ce partenariato con IFAS fait avancer un oggetto principale d 'ARTE AFRICA: accessibile da tutti. Nous essayons ainsi de produire un contenu global sur les productions artistiques en Afrique et la diaspora. La traduzione contro il francese, la lingua co-ufficiale del sequestrare paga in Africa e l'una delle lingue più salate nel continente d'Afrique e in uno straniero, è una première prima in tutti gli ambienti ma anche in lingue straniere.

L'IFAS incoraggia le relazioni culturali e intellettuali tra la Francia e l'Afrique du Sud. Ambasciatore della lingua francese e della cultura della francofonia, il viaggio con il réseau des Alleanze Françaises en Afrique du Sud. Son soutien of pratiques artistiques ainsi que the change d'idées tra ces communautés sont en corrélation with the objectifs of magazine ARTE AFRICA.
Cette première collaborazione présente trois articoli traduits en français de l'édition de mars 2016. Cet édition, 'Looking further North' ('Regardant vers le nord') se concentre spécifiquement sur l'art et la creation culturelle venant de l'Afrique du Nord et du Moyen-Orient. La cultura di questa immensa regione è meravigliosa. Ces articoli ont été séléctionnés pour nos lecteurs Francophones:
- "La grande frattura'('La grande linea di separazione') di Jihan El-Tahri, primo articolo di premier e il tema dei temi evitati per tutta la durata. L'autore, cinéaste e produttore di origine egiziana presentano la problématique: "Commenta la frattura tra il Nord e il Sud del continente est-elle devenue aussi ancrée dans not coscienza collettiva?"
- L'article du journaliste Layli Foroudi intitulé "Art as Resistance" ("La prenotazione da parte dell'art') se si concentra sugli effetti delle dittature e dell'estremismo islamico. Dans somes des pays comme le Mali, la Tunisie, l'Iran et la France, les pratiques artistiques deviennent des actes de défi. Son article montre comment i rescapés du terrorisme et de la cruauté sont des esprits irrepresibles.
- "Beauté Congo: cosa c'è in TV stasera?" ('Beauté Congo: Qu'y at-il à la télé ce soir?') è una rivista di' Beauté Congo - 1926-2015 - Congo Kitoko ', una mostra qui e in una sede della Fondazione Cartier Pour l'Art Contemporain a Parigi, dell'11 giugno 2015 al 10 gennaio 2016. Écrivain, analyste culturelle et spécialiste de la vente aux enchères, Olivia Anani partage son expérience sur l'art congolais de cette grande rétrospective.
Avec l'aide de l'IFAS, nous serons en mesure de traduire trois articoli par trimestre pour coïncider avec la sortie de chacune des éditions 2016 d 'ARTE AFRICA. Le versioni parlano di articoli pubblicati in copie di riviste di riviste, accompagnati da codici QR, così come i lettori e le versioni in lingua francese sul sitoARTE AFRICA.