Newsletter AA SouthernGuild2

ART AFRICA In conversazione con Trevyn e Julian McGowan

Il team di marito e moglie Trevyn e Julian McGowan sono i direttori fondatori di Gilda meridionale, la principale galleria di design da collezione in Sudafrica. ARTE AFRICA ha parlato con loro di alcuni dei loro designer preferiti, del loro recente successo a Design Miami / Basilea 2015 e il mercato del design africano, sia a livello locale che internazionale.

Newsletter AA SouthernGuildTrevyn e Julian McGowan.

ARTE AFRICA: La tua attenzione all'intersezione senza soluzione di continuità tra arte e design ha portato la Southern Guild a numerose fiere d'arte internazionali come Design Days (Dubai) e Design Miami / Basel 2015. Hai persino la tua GUILD Design Fair (Città del Capo). Dove è stato il pubblico più ricettivo per i pezzi di design di fascia alta provenienti dall'Africa e quali paesi in particolare stanno acquisendo il design africano?

Trevyn e Julian McGowan: Design Miami 2014 è stato praticamente uno spettacolo tutto esaurito per noi l'anno scorso, quindi non vediamo l'ora di tornare questo dicembre. La maggior parte di quegli acquirenti proveniva dal Sud America. Abbiamo anche avuto un supporto fantastico in Medio Oriente, attraverso quattro mostre ai Design Days Dubai, con molti di quegli acquirenti provenienti dal Libano - c'è un mercato degli acquisti molto sofisticato a Beirut. Poiché queste fiere internazionali del design hanno un così grande richiamo internazionale, le persone viaggiano da tutto il mondo per visitarle. Di conseguenza la nostra portata è diventata più globale. Attraverso questa esposizione abbiamo ricevuto grande interesse da alcuni dei più importanti musei, gallerie e case d'aste a livello internazionale. È, tuttavia, interessante notare che le maggiori vendite nella nostra fiera, GUILD, provenivano da acquirenti con sede a Città del Capo. Questo era per il lavoro di Kendell Geers e Thomas Heatherwick Panchina in alluminio estruso, dimostrando un crescente interesse per il design da collezione nella stessa Sudafrica.

La tendenza a collezionare design di alta gamma è ben consolidata a livello internazionale e come sono stati accolti in questi ambienti i designer africani con cui lavori?

Il design da collezione è sicuramente una categoria in crescita che si trova molto comodamente accanto all'arte da collezione. Il design è diventato un compagno importante per l'arte, come dimostrato dalla tendenza internazionale verso l'hosting di fiere di design in collaborazione con fiere d'arte in alcune delle principali città. Il design africano è un nuovo arrivato in questo mercato, ma la freschezza della sua voce è estremamente ben accolta. Il fatto che Christie's Auction House abbia raccolto questo e selezionato alcuni dei nostri designer per formare la sezione delle caratteristiche della sua asta di design annuale testimonia questo appello.

Non ci sono dubbi sul fatto che il lavoro svolto con Southern Guild abbia cambiato le percezioni sui confini tra arte e design, specialmente nell'Africa meridionale. Con il tuo lavoro in questo spazio, quali sono stati alcuni dei momenti di "break-through" per te?

Ci sono alcuni pezzi specifici o serie di pezzi che spiccano, come il lavoro narrativo di Gregor Jenkin - in particolare la mostra "The Highveld" che abbiamo mostrato a Design Miami nel 2011; il Città di Kassena serie che Dokter and Misses sta sviluppando; e la dinamica di Porky Hefer Nido sospeso ambienti - che saranno evidenziati nella sua mostra personale nella nostra galleria, che aprirà il 19 novembre e porterà nel 2016. L'espansione di David Krynauw Lampadario Haywire nelle sue varie incarnazioni è stato anche un punto culminante - dal legno al rame, in una varietà di dimensioni.

GUILD è stato un grande momento di svolta per noi. Essere in grado di ospitare una fiera internazionale del design a Cape Town, mettendo in mostra il design sudafricano e africano insieme ad alcune delle gallerie più importanti del mondo, ha sottolineato come il lavoro dei nostri designer sia alla pari con il meglio. Southern Guild ha fornito ai designer locali una piattaforma per realizzare i loro sogni creativi. Prima che fossimo stabiliti, non c'era nessuno là fuori che li spingesse ad andare oltre. Ora hanno accesso al giusto ambiente per un design da collezione in edizione limitata con il pubblico e gli acquirenti giusti.

Newsletter AA SouthernGuild2Vista dell'installazione, Southern Guild. Foto: Fay Janet Jackson.

La prossima asta da Christie's è un vero colpo di stato. Raccontaci come è successo e come hai potuto collaborare con una delle case d'asta più importanti al mondo?

Sì, questa è una progressione molto eccitante per la nostra galleria. Mentre al Design Miami / Basel nel giugno di quest'anno, i principali buyer di Christie's hanno visitato il nostro stand. Sono stati ovviamente colpiti da ciò che stavamo presentando e ci hanno avvicinato per avere quattordici dei nostri pezzi di dodici dei nostri designer, messi all'asta come sezione dedicata alla loro asta di design annuale. Erano particolarmente attratti da SEEMO, una collaborazione tra Porky Hefer di Cape Town e Peter Mabeo di Gaborone, che è stato presentato in anteprima quest'anno al GUILD. Hanno insistito sul fatto che un'opera di tale calibro dovrebbe avere una casa in un museo! Vediamo chi ci mette le mani alla vendita di Christie's questo novembre.

Nella tua esperienza l'investimento in pezzi di design - al contrario di forme d'arte tradizionali come la pittura o la scultura - è lo stesso o diverso e come pensi che questi pezzi avranno il loro valore rispetto alle forme d'arte tradizionali?

È molto simile al collezionare arte. Senza dubbio, l'investimento in tali pezzi di design manterrà il suo valore se non aumenterà nel tempo, se guidato all'acquisto del lavoro giusto. Si possono ancora acquistare pezzi a prezzi ragionevoli dai nostri designer locali, in particolare i giovani che entrano nel mercato. A livello internazionale e con il tasso di cambio del Rand, il design sudafricano è un investimento a prezzi ragionevoli e realizzabile per la maggior parte degli acquirenti. Un buon pezzo di design non dovrebbe mai diminuire di valore, soprattutto se tramandato e mantenuto per generazioni.

Lavorare con interior designer e architetti deve essere stato un obiettivo primario per te. Potete approfondire come siete riusciti a creare consapevolezza al fine di convincere gli interior designer e gli architetti a includere il design africano nei loro progetti?

È un processo in corso per educare gli architetti e gli architetti d'interni locali sul valore dei pezzi di design locali. Ma sempre più grandi marchi guardano al design sudafricano come un'opzione praticabile per arredare i loro spazi ufficio / vendita al dettaglio / ospitalità, dimostrando che il nostro design e la nostra realizzazione sono di livello internazionale. Prevediamo che più decoratori e architetti locali seguiranno l'esempio nei prossimi anni.

Newsletter AA SouthernGuild4Doktor e Misses, LALA Surma I e II.

Hai visto una notevole crescita del pubblico che colleziona design dall'Africa e chi sono i collezionisti tipici? Il design africano viene acquisito dai collezionisti del continente o il pubblico è più internazionale?

I nostri acquirenti hanno in genere uno spirito avventuroso e curioso e un buon senso dell'umorismo. Al momento, i nostri acquirenti sono principalmente internazionali. Molti dei visitatori della nostra galleria sono acquirenti che abbiamo incontrato durante le nostre mostre internazionali. L'anno prossimo ci espanderemo a Johannesburg, con uno spazio permanente per la galleria lì. Attraverso questo, speriamo di attirare più di un pubblico africano continentale che utilizza Johannesburg come centro d'affari.

Puoi dirci chi sono alcuni dei tuoi designer africani preferiti e chi dovremmo cercare?

Siamo sempre attratti da pezzi che hanno un profondo dialogo con loro. I pezzi di Porky Hefer si distinguono per la loro narrativa avvincente. Le sue impressionanti vendite e visibilità quest'anno lo hanno davvero visto salire. I pezzi di Dokter e Misses hanno attirato l'attenzione dei migliori collezionisti globali e la loro inclusione nella triennale di Cooper Hewitt il prossimo anno è una vera testimonianza del loro lavoro. David Krynauw è altrettanto attraente per i collezionisti e, naturalmente, Gregor Jenkin rimane il punto di riferimento di lunga data per il design sudafricano. Andile Dyalvane è un nome di cui siamo estremamente orgogliosi. Ha vinto il Southern Guild Design Foundation Icon Award quest'anno e ora sta lavorando a una mostra personale per la galleria leader di New York Friedman Benda. Questa importante galleria rappresenterà Andile in futuro e si unirà alla loro lista selezionata dei migliori designer. Abbiamo anche messo gli occhi su Xandre Kriel, che sembra davvero trovare la sua voce come designer. Nel continente, siamo costantemente incantati dall'opera di Hamed Ouattara del Burkina Faso, Cheick Diallo dal Mali e stiamo ancora piangendo per la perdita di Babacar Niang dal Senegal, le cui sedie in legno riverberano di personalità.