Abri De Swardt si distingue al Gradex'10

Il laureato dell'Università di Stellenbosch Abri De Swardt è scelto per un'installazione video altamente stilizzata che reinterpreta l'Ultima Cena

problemi di artsouthafrica
Abri de Swardt, Leda: The Annunciation / The Bride spogliata dai suoi scapoli (dopo Millais), 2009, stampa a pigmenti su carta opaca Epson, 60 x 36 cm STELLENBOSCH, 7 dicembre 2010 - Abri De Swardt, laureata
del Dipartimento di Arti Visive dell'Università di Stellenbosch, ha vinto il
Timo Smuts Art Prize, il più alto riconoscimento di questa istituzione, per un premio
installazione video stilizzata Per quello che stiamo per ricevere (2010), una reinterpretazione dell'Ultima Cena.

Opulento, sgargiante, biblico, toccante, la vittoria di De Swardt
il lavoro ricostruisce un terreno familiare - a un livello sembra un miscuglio di Federico Fellini
Satyricon (1969), The Tempest (1979) di Derek Jarman e Ciao di Tracey Rose
Bella (2001) - riesce comunque a trasmettere un'arte creativa e originale
sensibilità al lavoro.

A differenza del trio di giovani che cercano rifugio dietro la carta
costumi del lavoro di Avant Car Guard del 2007, Protetto dalla teoria, in costume di De Swardt
gli uomini non possono nascondersi dall'assalto. Pane e vino rosso piovono su di loro. Alcuni se ne vanno, altri persistono, solo per avere i loro elaborati costumi di carta ricca di colore per perdere forma e
cadere a terra.

La presentazione vincente di De Swardt è una delle tante
lavora attualmente in mostra al Gradex'10, una mostra guidata dagli studenti che è in mostra all'Università
di Stellenbosch fino al 12 dicembre. La mostra presenta una selezione
di lavoro di laureati in design del gioiello, belle arti e visual
programmi di progettazione della comunicazione.

De Swardt, che all'inizio di quest'anno ha ricevuto un premio al merito
per il suo ingresso al Absa L'Atelier Award 2010, è in programma a Cape
Town's Blank Projects nel 2011.

Leggi di più sulla sua esibizione del 10 ottobre al Museo Irma Sterm qui.
Abri de Swardt, Per quello che stiamo per ricevere, 2010, proiezione, rocce e olio per l'unzione, durata: 11 min 56 sec
Varianti per invito a Gradex'10