STORIA 2014-2015 AIR AFRICA

2014-2015 Artisti africani in residenza

The Africa Center ha annunciato il 2014/2015 Artisti in residenza (AIR) premiati. Dai un'occhiata all'elenco - ci sono sicuramente alcuni progetti interessanti derivanti da queste residenze, e ARTsouthAFRICA non vedo l'ora di vederli!

STORIA 2014-2015 AIR AFRICA

SOPRA: Premi AIR 2014/2015. Immagini per gentile concessione di The Africa Center.

L'Africa Center ha confermato i seguenti vincitori del premio Artists in Residency (AIR):

  • Ayesha Attah (Ghana) - a causa della residenza presso l'Instituto Sacatar (Brasile);
  • Houda Ghorbel (Tunisia) - a causa della residenza presso la Thamgidi Foundation (Paesi Bassi);
  • Katherine Bull (Sudafrica) - in seguito alla residenza a Nosadella.due (Italia);
  • Khanyisile Mbongwa (Sudafrica) ha preso una residenza a JIWAR (Spagna);
  • Mário Macilau (Mozambico) - in seguito alla residenza a Fountainhead (USA);
  • Sara Ouhaddou (Marocco) - a causa della residenza presso la Bag Factory (Sudafrica);
  • Sharlene Khan (Sud Africa) ha preso la residenza a Khoj (India) nel dicembre 2014; e
  • Yewande Omotoso (Nigeria) - a causa della residenza presso Bundanon Trust (Australia).

Terza iterazione dal suo lancio nel 2010, il programma cerca di onorare e celebrare straordinari artisti africani che si impegnano a produrre lavori provocatori, innovativi e socialmente coinvolgenti. L'invito a presentare candidature pubblicato nel 2014 ha attirato applicazioni da una varietà di discipline: arti visive, pratica curatoriale, arti dello spettacolo, film, musica, scrittura creativa e letteratura. Sono stati incoraggiati ad applicare artisti emergenti e di livello medio-autodidatta o formalmente formati nelle rispettive discipline. Una giuria di eminenti curatori ed esperti d'arte ha aiutato ad approvare una lista iniziale di artisti selezionati tra oltre 250 candidature.

I partner AIR offrono l'opportunità di prendere una residenza a breve termine per concentrarsi sul consolidamento del lavoro degli artisti, incoraggiandoli allo stesso tempo a sviluppare nuovi progetti. I costi della residenza e una tariffa aerea di andata e ritorno sono inclusi in ogni premio.

L'Africa Center dovrebbe pubblicare un nuovo invito per artisti a maggio 2015.

Informazioni sul Centro Africa

L'Africa Center è stato istituito nel 2005 come centro internazionale di creatività, eccellenza artistica e impegno intellettuale. Con sede a Città del Capo, in Sudafrica, le innovazioni sociali del Centro Africa si estendono in tutto il continente.

Il nostro continente sta affrontando una miriade di problemi, sia reali che immaginati. Questi sono di ampia portata e includono l'accesso all'occupazione, all'istruzione, all'assistenza sanitaria, all'alloggio, all'acqua, all'energia e ai servizi igienico-sanitari. La complessità di affrontare questi problemi non è solo nei fatti, o nella pratica, ma anche nella percezione.

Guardando il continente sia dall'esterno che dall'interno, il messaggio principale che definisce l'Africa raramente articola la sottigliezza e la sfumatura delle persone o della loro esistenza. I cliché e le nozioni comuni di Africa e Africani come poveri, corrotti e inclini alla criminalità, diffondono una visione più equilibrata della straordinaria diversità e creatività dell'esistenza quotidiana.

È all'interno di questa combinazione di realtà e finzione che l'Africa Center ha trovato il suo scopo. La nostra intenzione è quella di utilizzare la pratica culturale panafricana come strumento per: manifestare ciò che altrimenti starebbe solo nella nostra immaginazione; rilasciare nuove idee e renderle liberamente accessibili a un pubblico ricettivo; e garantire che le persone che vivono su questo suolo possano definire da sole ciò che è possibile e come appare la loro realtà.

Sebbene grandioso nelle sue ambizioni, l'Africa Center non sta cercando di risolvere le sfide del continente, ma piuttosto di fornire modi alternativi di vederle, offrire soluzioni e creare modelli che possono essere replicati e applicati da altri. Oggi la visione dell'Africa Center prende vita attraverso una serie di programmi presentati sia in formato live in tutta l'Africa, sia attraverso media virtuali con cui chiunque possa interagire. I nostri progetti in corso - Artisti in residenza, Badilisha Poetry X-Change, Urbanistica africana quotidiana, Infettare la città, Talking Heads e WikiAfrica - tutti celebrano e riassumono ciò che significa essere in Africa oggi e ciò che è concepibile per gli africani del 21 ° secolo.