Newsletter AA 1-54 2016

1:54 New York annunciano le gallerie e gli artisti partecipanti

1:54 Fiera d'arte contemporanea africana torna a Brooklyn, New York per la seconda volta. La fiera ha appena annunciato le gallerie e gli artisti partecipanti che non vediamo l'ora di vedere questo maggio!

Newsletter AA 1-54 20161:54 NY, 2015 presso Pioneer Works, Brooklyn © Katrina Sorrentino

La piattaforma d'arte transnazionale, 1:54 Contemporary African Art Fair, tornerà a Pioneer Works a Red Hook, Brooklyn, dove è stata lanciata nel 2015. In concomitanza con Fregio Art Week, la fiera si svolgerà dal 5 all'8 maggio 2016. In un vero e proprio buffet di arte e cultura, l'edizione 2016 di 1:54 metterà in mostra diciassette gallerie da nove paesi, oltre a un'impressionante selezione di opere di oltre sessanta artisti di venti -sette paesi che lavorano con mezzi diversi. La fiera includerà anche un programma educativo e artistico curato da Koyo Kouoh; con conferenze, proiezioni di film e dibattiti con i principali curatori internazionali, artisti ed esperti d'arte.

Il fondatore della fiera Touria El Glaoui ha dichiarato: "L'energia, l'interesse e il successo complessivo della fiera inaugurale degli Stati Uniti nel 2015 ci hanno portato a tornare a maggio nella speranza di ampliare la nostra portata e ampliare la conoscenza del mondo dell'arte dell'Africa e della continua evoluzione Mercato dell'arte africana ".

Newsletter AA 1-54 20162Magnin-A all'1: 54 New York, 2015 © Katrina Sorrentino

Alcuni importanti espositori tra i vari nomi illustri includono William Kentridge e Athi-Patra Ruga del Sud Africa; la pluripremiata fotografa etiope Aida Muluneh, Sammy Baloji dalla RDC; Mwangi-Hutter, il duo tedesco / keniota; Ibrahim Mahama fresco della Biennale di Venezia; Otobong Nkanga, il recente vincitore del Premio Yunghyun e artista tunisino Meschac Gaba.

Le gallerie partecipanti includono Afronova (Johannesburg, Sud Africa); APALAZZOGALLERY (Brescia, Italia); ARTLabAfrica (Nairobi, Kenya); Art Bartschi & Cie (Ginevra, Svizzera); Axis Gallery (New York, USA); Galerie Anne De Villepoix (Parigi, Francia); Galerie Cecile Fakhoury (Abidjan, Costa d'Avorio); In Situ / Fabienne Leclerc (Parigi, Francia); Jack Bell Gallery (Londra, Regno Unito)

Magnin-A (Parigi, Francia); Mariane Ibrahim Gallery (Seattle, USA); Officine dell'Immagine (Milano, Italia); Richard Taittinger Gallery (New York, USA); Galleria Sabrina Amrani (Madrid, Spagna); (S) ITOR / Sitor Senghor (Parigi, Francia); TAFETA (Londra, Regno Unito) e David Krut Projects (Johannesburg, Sud Africa e New York, USA).

Newsletter AA 1-54 20163Billie Zangewa, esposta dalla Afronova Gallery all'1: 54 NY, 2015 © Sasha Arutyunova